Il servizio di noleggio scooter per minuti amplierà la sua flotta di scooter elettrici a Barcellona, Madrid, Roma e Lisbona, le quattro città europee dove opera

Un investimento di 7 milioni di euro ha reso possibile l’aumento della flotta e conferma eCooltra come il servizio di motosharing leader in Spagna con più di 100.000 utenti


Barcelona, xx luglio 2017-
eCooltra Motosharing, il servizio leader di noleggio scooter elettrici a minuti di Cooltra, aumenterà la sua flotta in Europa raggiungendo i 3.000 scooter. Questo incremento di unità di scooter elettrici si avrà nelle quattro città europee dove opera la compagnia: Barcellona, Madrid, Lisbona e Roma.

Dopo l’esito positivo del lancio del servizio nelle quattro città, eCooltra fa un passo avanti nella sua espansione con l’obiettivo di contare sulla flotta più grande d’Europa. Con un investimento di 7 milioni di euro la compagnia ha reso possibile questo aumento della flotta con la quale eCooltra consolida la sua attività in Spagna e si conferma come leader nei servizi di motosharing sia in Spagna che a livello europeo.

La crescita della flotta di eCooltra è direttamente connessa alle necessità e la domanda dei suoi utenti. Oriol Marimón-Clos, CEO di eCooltra, assicura che “abbiamo notato che i nostri utenti credono in una forma alternativa di spostamento nella città. Detto ciò, se quello che desideriamo è che i cittadini lascino a casa il proprio mezzo di trasporto e optino per lo “sharing”, dobbiamo rendere loro più facile avere uno scooter il più vicino possibile. Per questo motivo abbiamo aumentato la flotta, cerchiamo la comodità che ci chiede il nostro utente”.

L’espansione della flotta di eCooltra fa compiere dei gran passi avanti alla compagnia spagnola Cooltra, che attualmente dà lavoro a più di 400 persone in tutta Europa.

Meno proprietà e più motosharing

Il concetto “sharing” si accompagna a un cambio di mentalità della cittadinanza nel momento dello spostamento. Poter contare su un servizio di trasporto pubblico che funzioni e sui diversi sistemi di “sharing” complementari, fanno sì che il cittadino ogni volta abbia più opzioni per muoversi e opti per queste alternative, piuttosto che per un veicolo proprio. Una tendenza che fa sì che i servizi come eCooltra formino già parte delle abitudini di molte persone.

Inoltre, tenendo in conto questa tendenza al rialzo, “da eCooltra siamo coscienti che ci sarà sempre più gente nelle grandi città e che, servizi come quello offerto da eCooltra aiuteranno a evitare l’eccessiva presenza di auto nei centri urbani, aiutando così a diminuire il rumore nelle città e a essere rispettosi con l’ambiente”, spiega Marimón-Clos.

 

Quanti più usuari, più risparmio di CO2

Ogni scooter condiviso di eCooltra Motosharing può fare un servizio equivalente di 10 scooter convenzionali. Questo dato, sommato all’aumento degli utenti che ha sperimentato il servizio negli ultimi mesi, implica una maggiore efficienza nell’utilizzo dello spazio pubblico, e suppone che il totale della flotta che ha il servizio in Europa superi le 500 tonnellate nel risparmio di CO2 durante questo anno.

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This